Torna a: homepage

IL MECCANISMO CRANIO SACRALE

Il Meccanismo Craniosacrale Ŕ stato osservato per la prima volta da un medico osteopata, Wuilliam Garner Sutherland, nel 1900.
Sutherland era allievo di Andrei Taylor Still, fondatore dell'osteopatia. Sutherland fece due importanti scoperte:
-la prima Ŕ che le superfici articolari delle ossa craniali sono progettate per un movimento di adattamento (fino allora si pensava che le suture craniali non permettessero alcun movimento delle ossa).
-la seconda scoperta avvenne 50 anni dopo, quando Sutherland percepý direttamente il "Respiro Vitale" mentre faceva una correzione ad un modello di lesione, e senti che questa forza agiva dall'interno, senza alcun intervento esterno da parte sua.


IL MODELLO BIODINAMICO

La Biodinamica Craniosacrale parte proprio da questa seconda scoperta. Da quel momento Sutherland cambi˛ completamente il suo metodo di lavoro dall'uso di tecniche manipolative ad un approccio estremamente delicato, basato sulla consapevolezza dell'esistenza di un'Intelligenza che ristabilisce e mantiene la salute nella fisiologia umana.
Questa Intelligenza, il respiro Vitale, ha una natura sottile, Ŕ infallibile nella sua capacitÓ di creare la guarigione, Ŕ preesistente alla nostra fisiologia, Ŕ fondamentalmente misterioso ed Ŕ sorgente di salute.
L'elemento primario del suo lavoro divenne il rispetto verso questa Intelligenza Primaria. Franklyn Sills (allievo di Sutherland), la definisce "azione di una intenzione divina". E' un principio bioelettrico che ha funzioni fisiologiche di integrazione e di guarigione.
Compito del praticante Ŕ entrare in contatto con questa Intelligenza Primaria. Ci˛ richiede lo sviluppo di particolari abilitÓ: intuizione attiva, intelligenza sensoriale ed abilitÓ di percezione. Queste capacitÓ sono insite nella natura umana: Ŕ sufficiente risvegliarle.
Il Modello Biodinamico del lavoro Craniosacrale Ŕ un armonico connubio di scienza occidentale (embriologia, psicologia del profondo, psicologia pre- e perinatale, psiconeuroimmunologia, ecc. e di un approccio meditativo e spirituale che si avvicina molto alle pratiche di guarigione delle antiche culture tradizionali (ad esempio lo sciamanesimo).